CORSO DI FORMAZIONE INSEGNARE CON IL METODO ANALOGICO

INSEGNARE CON IL METODO ANALOGICO BORTOLATO

IL METODO PIU' SEMPLICE E NATURALE DI APPRENDERE

ISTITUTO COMPRENSIVO

 

Sabato, 14 GENNAIO 2017, ore 9:00-12:00 –SCUOLA DELL'INFANZIA

·        Fondamenti teorici

·        La via del metodo: l'intuizione prima della concettualità

·        Come configurare la linea dei numeri

·        Esperienze di scuola dell'infanzia

·        “Primi voli”: nuovi strumenti per far volare i bambini

 

Sabato, 21 GENNAIO 2017, ore 9:00-12:00 –SCUOLA PRIMARIA

INSEGNARE CON IL METODO ANALOGICO IN CLASSE PRIMA E SECONDA

·        Fondamenti teorici

·        La linea del 20, del 100, del 1 000 e del 10 000

·        Strategie di calcolo mentale

·        Come potenziare il calcolo mentale: le tabelline

·        Il calcolo scritto nel primo ciclo: gli algoritmi

 

INSEGNARE CON IL METODO ANALOGICO IN CLASSE TERZA, QUARTA E QUINTA

·        Numeri decimali e percentuali

·        Equivalenze e geometria.

 

Lunedì, 23 GENNAIO 2017, ore 16:30-19:30 –SCUOLA PRIMARIA

PROBLEMI PER IMMAGINI

·        I problemi e il disfaproblemi

 

ITALIANO CON IL METODO ANALOGICO

·        Nuovi strumenti per l'apprendimento della lettura e della scrittura

·        L'analisi grammaticale e logica.

 

E’ giunto al termine il corso di formazione sul metodo analogico del maestro Camillo Bortolato. Le insegnanti dell’IC 3 Angela Chiappino di Asti , guidate dalla relatrice Bianca Redolfi del gruppo Erickson, hanno aggiunto un importante tassello alla loro professionalità. I principi del metodo analogico hanno incontrato l’entusiasmo delle insegnanti  perché con semplicità aprono la strada ad un nuovo modo di fare scuola ed aiutano a realizzare quel progetto condiviso di scuola in cui tutti gli alunni possano raggiungere “al volo” traguardi alti di competenza.

La relatrice con naturalezza e competenza  ha spiegato che il Maestro Bortolato ha ideato un metodo estremamente semplice e intuitivo, che però poggia su solide fondamenta scientifiche. Il metodo analogico è, infatti, l’interfaccia infantile che restituisce il dominio delle immagini sui simboli scritti consentendo a tutti i bambini di apprendere in modo semplice e naturale.L’impiego del metodo  si rivela stupefacente già con bambini in età prescolare. Gli attuali indirizzi di ricerca (Butterworth, Dehaene, ecc.) attestano, infatti, che i bambini nascono con una genialità per i numeri e per il calcolo di numerosità, che va corrisposta.L’intelligenza numerica, cioè la capacità di intelligere attraverso le quantità, come afferma la professoressa Lucangeli:

·         è innata;

·         è potente;

·         riguarda il dominio delle quantità;

·         è analogica e non fonologica, cioè funziona per analogia;

·         evolve nel calcolo a mente.

La via emozionale, la via del cuore è la strada da seguire affinché con serenità i nostri alunni possano compiere operazioni con le quantità, purché queste siano presentate in modo conforme alle caratteristiche della mente. Durante il corso è risultato evidente, come afferma lo stesso Bortolato, che il Metodo è:  “il modo più naturale di apprendere per mezzo di analogie, inferenze, metafore”.  I bambini  nella loro “genialità naturale” osservando come fanno gli altri, senza chiedere spiegazioni. La docenteRedolfiha chiarito bene, supportata dai video, che il Maestro Camillo propone una didattica “leggera” ma non banale, inclusiva perché permette di rispettare i tempi di tutti, di chi è in difficoltà e può restare ancora un po’  legato allo strumento e alle eccellenze che possono procedere e “volare” senza annoiarsi, magari esercitandosi nelle cornicette.

Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni. Non usa cookies traccianti e di terze parti tranne Google Analytics esclusivamente per rilevazioni statistiche anonime. Leggi come questo sito tratta la privacy informativa GDPR.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information